Il problema dei problemi

10 regole per evitare la contaminazione incrociata da Glutine, Più volte abbiamo avuto modo di parlare di quello che, senza il rischio di essere smentiti, può essere definito il problema dei problemi.

L’unico vero invisibile e subdolo nemico numero uno dei celiaci: la contaminazione incrociata.

E’ certamente il nemico numero uno, state attenti perchè è sempre in agguato, non solo in vacanza.

Motivo per il quale vi chiediamo di rivolgervi a noi per consigliarvi le soluzioni migliori di servizi che meglio gestiscono questo problema, ma anche nella propria abitazione.

Ecco le 10 regole per evitare la contaminazione incrociata da Glutine, alle quali bisogna attenersi scrupolosamente per non consentirgli di vincere.

Gluten Free

1 I ripieni e le farciture

E’ la prima delle 10 regole per evitare la contaminazione incrociata da Glutine, può sembrare banale, ma a volte neanche ci si pensa.

Specialmente all’inizio quando si è stati diagnosticati da poco tempo, ed alcune cose ancora ci sfuggono.

Fate attenzione ai ripieni, alle farciture.

Siamo portati, naturalmente a pensare che quell’alimento che abbiamo deciso di preparare, che magari è naturalmente privo di Glutine.

Poi però, decidiamo di aggiungere ripieni, farciture, aromi, ecc. che contengono Glutine ed andiamo a contaminare un prodotto che all’origine era privo di Glutine.

E’ evidente che se trattiamo, qualsiasi alimento privo di glutine all’origine, con un ripieno e/o una farcitura che invece ne contiene andiamo a contaminare anche il prodotto che all’origine non lo conteneva.

In questo caso si comprometterà (in termini di contaminazione incrociata) irrimediabilmente l’intera preparazione per il ripieno e/o la farcitura che vado ad inserire nello stesso (pollo, tacchino, ecc.)

Prepara il ripieno Senza Glutine in un recipiente separato, facendo attenzione che non si verifichi alcuna contaminazione incrociata, e poi passa a sistemare il tuo manicaretto che risulterà privo di

Glutine.

Cross contamination

2 I Sughi, le salse e i condimenti

Se preparate sughi, salse, ecc. aiutandovi con dei semilavorati, fate attenzione alle etichette, in modo da essere certi che siano Senza Glutine.

In altre occasioni abbiamo parlato delle etichette e come queste ultime vanno lette

Se invece ne cercate uno pronto leggete con attenzione l’etichetta guardando quali sono i processi industriali subiti.

Inutile dirvi che se cercate tra quelli inseriti nei prontuari di ormai tutti i Paesi il vostro dispendio di energie si ridurrà e siete più sicuri che si tratta di un prodotto privo di contaminazione.

 

3 Una necessaria e netta separazione degli alimenti

Gli alimenti devono essere immagazzinati in mobili contenitori adibiti agli stessi, o in zone ben separate e identificate.

La separazione degli alimenti deve essere Rigorosa: un aiuto significativo lo possono offrire  adeguati contenitori chiusi ed etichettati.

Tenere la cucina in ordine e pulita aiuta molto.

D’altra parte, indipendentemente dal Glutine, gli ambienti, i piamo di lavoro, gli utensili, ecc. andrebbero tenuti in ordine e puliti già solo per evitare contaminazioni da germi,

Le materie prime devono essere conservate in confezioni originali. Osservate le stesse rigide regole quando il cibo viene servito in tavola.

D’altra parte che senso avrebbe il nostro lavoro di ricerca di personale preparato, formato ed informato, in tutte le destinazioni del mondo.

Se poi a casa propria non si mettono in pratica quelle necessarie ed indispensabili regole che evitano la contaminazione accidentale.

Gluten Free

4 Differenziare e rendere riconoscibili i piatti Senza Glutine

Effettuare una evidente ed esplicita differenziazione dei piatti Gluten Free utilizzando piatti di colori diversi, una bandiera, uno stuzzicadenti o un adesivo.

Insomma un espediente qualsiasi per non rendere vano il lavoro eseguito in cucina.

Qualsiasi cosa va bene per ricordarvi quali piatti sono Senza Glutine e quali con la presenza di Glutine.

Questo semplice espediente vi aiuterà moltissimo, anche solo nella manipolazione degli stessi, che come saprete possono essere contaminati anche in itinere (in viaggio tra cucina e tavolo da pranzo).

Sarebbe un vero peccato aver adottato tutte le precauzioni possibili in cucina e poi rendere vano il lavoro fatto con una scorretta manipolazione, e/o peggio ancora, confondere addirittura i piatti.

Travel Gluten Free

5 Mattarelli taglieri e attrezzi vari

Siamo alla quinta delle 10 regole per evitare la contaminazione incrociata da Glutine:

utilizzare taglieri e mattarelli diversi quando manipolate cibo contenente Glutine.

Se evitate di utilizzare quelli in legno ancora meglio, taglieri e matterelli in legno tendono a trattenere il glutine nei tagli che necessariamente si producono sulla superfice utilizzata.

Anche con un’accurata pulizia il rischio di contaminazione incrociata è estremamente elevato.

Questa è una di quelle delle10 regole per evitare la contaminazione incrociata da Glutine alle quali probabilmente si pensa meno.

Viaggi senza Glutine

6 Pulizia accurata

Un’altra delle 10 regole per evitare la contaminazione incrociata da Glutine dovrebbe essere di dominio pubblico indipendentemente dalla contaminazione.

Premesso che I residui di cibo e la sporcizia se si asciugano diventano più difficili da rimuovere e possono favorire la crescita di  microrganismi che non sono visibili a occhio nudo.

E’ quindi una prerogativa soprattutto di igiene pulire bene la postazione di lavoro dopo ogni operazione, a maggior ragione se dobbiamo avere le superfici prive anche di Glutine.

Pulire accuratamente tutti gli utensili da cucina: pentole, padelle, posate, tutto. Se si utilizzano gli stessi utensili per alimenti contenenti glutine e alimenti Senza Glutine.

Bisogna lavare accuratamente per garantire che siano puliti e privi di Glutine.

Inutile aggiungere che strofinacci utilizzati possono conservare particelle di Glutine, pertanto soluzioni dedicate oppure monouso danno sicuramente maggiore sicurezza.

10 regole per evitare la contaminazione incrociata da Glutine

7 Utensili dedicati!

La soluzione migliore, laddove possibile, sarebbero utensili, e magari anche un angolo dedicato alla preparazione del Gluten Free, ma sappiamo che non sempre è possibile.

Un celiaco dovrebbe avere anche il proprio tostapane. Un tostapane, dove la griglia può essere rimossa e lavata se altri l’hanno usata, può essere una buona alternativa.

Se non avete possibilità di avere un tostapane dedicato, provate con un sacchetto di silicone che trattiene il pane mentre è tostato. Il pane si tosta attraverso il sacchetto.

Come vedete tra le 10 regole per evitare la contaminazione incrociata da Glutine ce ne sono alcune veramente banali, molto spesso vediamo però che non ci pensa nemmeno a questi semplici espedienti.

10 regole per evitare la contaminazione incrociata da Glutine

8 Distribuzione dei piatti

Quando il cibo viene distribuito a tavola, i piatti devono essere serviti separatamente.

Onde evitare errori di distrazione, rendete partecipi anche gli altri commensali dei segni distintivi che identificano i piatti Senza Glutine.

Anche se non sono adeguatamente informati capiranno che non bisogna fare confusione con gli stessi.

Forse è la più elementare tra le 10 regole per evitare la contaminazione incrociata da Glutine, però molte volte abbiamo visto che non la si utilizza, può aiutare molto.

10 regole per evitare la contaminazione incrociata da Glutine

9 Coprire e cautelare il cibo Senza Glutine

Se, come succede spesso alcune cose sono preparate prima del consumo, avendo poi necessità di essere conservate insieme al altro cibo contenente Glutine (magari in frigo).

Dovete avvolgere il piatto con cura in modo da evitare, nel modo più assoluto, che possa venire a contatto con quello vicino contenete Glutine in modo da evitare la contaminazione incrociata.

Questa è un’altra di quelle circostanze più comuni delle 10 regole per evitare la contaminazione incrociata da Glutine.

10 regole per evitare la contaminazione incrociata da Glutine

10 Portarsi il proprio cibo Senza Glutine

Certo non è la soluzione migliore, ma per evitare la contaminazione incrociata fatelo:

se partecipate a un raduno, incontro, meeting, e/o siete a casa di amici che nulla conoscono della vostra patologia.

E non avete la certezza di poter ottenere un pasto effettivamente privo di Glutine, e/o anche se avete il minimo dubbio che potreste incontrarvi con un pasto contaminato.

Portatevi il vostro piatto Gluten Free e mangiate quello.

E’ l’ultima delle 10 regole per evitare la contaminazione incrociata da Glutine che abbiamo individuato tra quelle che sono maggiormente responsabili dell’assunzione di glutine nei celiaci

Siate scrupolosi il vostro intestino tenue ve ne sarà grato!

A presto Linda & Antonio

 

Dai un’occhiata agli altri post:
Perchè viaggiare con noi Gluten Free

Itinerari personalizzati senza glutine Perchè viaggiare con noi Gluten Free: abbiamo creato itinerari personalizzati in tutto il mondo per diversi anni. Read more

Presenza di Glutine in dieta aglutinata

Lo studio si occupa della presenza di Glutine in dieta aglutinata Della presenza di Glutine in dieta aglutinata ne abbiamo Read more

Viaggi Senza Glutine e Senza Lattosio

Viaggi sempre più richiesti  Viaggi Senza Glutine...ma anche Senza Lattosio: continuano a crescere le richieste per questo tipo di viaggi. Read more

Aeroporto di Roma Fiumicino Senza Glutine

Pochi numeri, ma importanti Aeroporto di Roma Fiumicino Senza Glutine: come promesso nell'ultimo articolo andiamo a vedere oggi quale è Read more