Islanda Senza Glutine Mývatn

Eccoci al nostro sesto giorno di viaggio, il primo nel quale non effettueremo spostamenti chilometrici per portarci verso altre aree del Paese. Il nostro programma di viaggio prevede di rimanere in zona per esplorare le meraviglie della Riserva naturale di Mývatn istituita nel 1974.

Pertanto dopo la nostra colazione Gluten Free, in compagnia delle mucche, presso  il Farm Resort a Vogafjòs fuori ci attende un programmino di tutto rispetto che ci terrà occupati per l’intera giornata.

E siccome in zona non troveremo soluzioni Senza Glutine Sicure i gestori dell’azienda ci hanno preparato anche un interessante pranzo a sacco Senza Glutine che ci evita di rientrare per il pranzo.

Le visite, i siti e le attività di quest’area sono tanti e molto interessanti, e bisogna comunque, anche con un’intera giornata a disposizione, fare una cernita ed escludere alcune cose, per poter rientrare prima di soccombere per la stanchezza.

Islanda Senza Glutine Mývatn

Il Lago la fauna ed il Museo

Il lago Mývatn, alimentato sostanzialmente da sorgenti sotterranee, deve la sua popolarità a mosche e moscerini (il suo nome significa infatti “mosche”) che riproducendosi in quantità importanti due volte all’anno ha portato la zona a popolarsi di pesci e uccelli.

Diventando un naturale habitat e luogo di nidificazione per molte specie. Ed infatti la nostra prima tappa questa mattina è proprio il museo degli uccelli di Sigurgeir’s, a circa 10 chilometri dal nostro soggiorno, nella zona nord del lago.

Aperto nel 2008, è uno dei musei più interessanti del Paese, con circa 330 uccelli e 500 uova, dotato anche di alcune funzionalità interattive per il riconoscimento delle specie esposte.

Sotto trovate gli articoli dello stesso viaggio già pubblicati:

Primo Giorno: Islanda Senza Glutine Keflavik
Secondo Giorno: Islanda Senza Glutine Costa Meridionale
Terzo Giorno: Islanda Senza Glutine Costa Meridionale Orientale
Quarto Giorno: Islanda Senza Glutine Fiordi dell’Est
Quinto Giorno: Islanda Senza Glutine Altopiani del Nord
Sesto Giorno: Questo Articolo 
Settimo Giorno: Islanda Senza Glutine Akureyri
Ottavo Giorno: Islanda Senza Glutine Fiordi dell’Ovest
Nono Giorno: Islanda Senza Glutine Látrabjarg
Decimo Giorno: Islanda Senza Glutine Snaefellsnes 
Undicesimo Giorno: Islanda Senza Glutine Reykjavik

Il giro del Lago in senso antiorario

Il nostro programma di Islanda Senza Glutine Mývatn, prevede appunto di effettuare il giro del lago in senso antiorario lungo l’anello stradale lungo circa 36 chilometri, e come anticipavamo sopra la nostra prima tappa è proprio l’interessante Museo degli Uccelli.

Assolutamente unico come genere di museo, è intitolato al collezionista che ha donato gran parte delle collezioni contenute, ne consigliamo la visita prima di compiere il giro del lago proprio perchè otterrete maggiori informazioni sulle 14 specie di anatre, e non solo, che nidificano nella zona.

Abbiamo trovato il Museo molto interessante, ci ha aiutato a comprendere quali sono gli uccelli che soggiornano tutto l’anno in riva al lago, ed anche se il periodo più interessante da questo punto di vista è quello di aprile per la presenza dei migratori, durante tutta l’estate si possono osservare molte specie in loco.

Terminata la visita del Museo il nostro tour Islanda Senza Glutine Mývatn continua lungo il Lago, anche perchè tutti i luoghi di interesse sono lungo i 36 chilometri della strada, o poco distanti da essa.

Islanda Senza Glutine Mývatn

Aree geotermali e pseudo crateri

I paesaggi sono ancora una volta unici e sostanzialmente diversi dalla restante parte del Paese.

Si va dalle formazioni laviche della parte occidentale, alla zona dei crateri, alle pianure paludose ricche di avifauna per finire alla zona geotermale di  Hverir.

Il grande campo geotermico di Hverir si presenta come una terra desolata unica, dove fango bollente e sorgenti termali ci fanno venire in mente Marte.

Secondo alcuni questo campo geotermico è uno dei più spettacolari del Paese, ma anche quello più trascurato di tutta l’Islanda.

Il nostro Tour in senso antiorario continua, e la nostra prossima tappa, dopo aver attraversato circa 15 chilometri di paesaggi indescrivibili, è Skútustaðagígar con i suoi pseudo crateri formatisi da esplosioni di gas mentre la lava scorreva sulle zone umide, un territorio sconvolgente in una posizione unica.

Inutile aggiungere che questa posizione sul lago è decisamente unica, emozionante, sconvolgente, suggeriamo fortemente di non evitarla.

Comprendiamo che gli interessi ed i siti da esplorare dell’area sono tanti, anche noi abbiamo fatto tanta fatica a selezionare dovendo lasciare fuori altrettante cose molto interessanti.

Promontori rocciosi e bizzarre formazioni laviche

Lasciamo a malincuore questo paesaggio, ma ci conforta l’idea di raggiungere la prossima tappa, che raggiungiamo dopo circa sette chilometri: Höfði, un promontorio roccioso sulle alle acque del lago.

La vista da questo posto consente di avere un’ottima panoramica sulle calette e le insenature del lago, una delle zone più belle del Lago, oltre ad essere un ottimo sito per il birdwatching.

Il Tour Islanda Senza Glutine Mývatn prevede la prossima fermata, a circa quattro chilometri dalla nostra ultima sosta, tra le bizzarre formazioni laviche di Dimmuborgir, avrete la sensazione di essere entrati nel mondo delle fiabe, inoltratevi a piedi e scoprirete passo dopo passo sensazioni ed emozioni intense ed uniche.

Islanda Senza Glutine Mývatn

Solo la lava incandescente che scorre su questi stagni costringendo l’acqua sotto e consentendo al vapore di uscire poteva creare queste bizzarre architetture naturali, ancora una volta sarete al cospetto di un posto unico le cui caratteristiche sono di difficile spiegazione.

Il caldo pranzo al sacco Gluten Free

In prossimità dell’ora di pranzo decidiamo di consumare il nostro pranzo al sacco Senza Glutine che abbiamo portato via dalla struttura questa mattina.

La soluzione si è rivelata molto pratica ed interessante, essendo costituito sostanzialmente a base di carne, ma confezionato comunque con la praticità di un pranzo al sacco, abbiamo avuto la possibilità di riscaldare, in uno speciale scaldavivande da viaggio, collegandolo alla presa dell’accendisigaro dell’auto, insomma un piacevole pranzo Gluten Free al sacco riscaldato. 

Subito dopo il nostro Tour continua, ed a soli quattro chilometri dalla precedente sosta raggiungiamo Hverfjall: è un grande cratere determinatosi da un’esplosione circolare, profondo circa 140 metri il suo diametro raggiunge i 1000.

È uno dei crateri da esplosione più grandi al mondo ma anche uno dei più simmetrici e più belli d’Islanda. Gli studiosi hanno stimato la sua età: 2800 – 2900 anni.

La grotta Grjótagjá e l’area geotermica di Námaskard

Non lontano dalla location appena lasciata raggiungiamo Grjótagjá, una piccola grotta, che i locali, fino a qualche decennio fa utilizzava come luogo di balneazione.

Ma l’attività geologica verificatasi tra il 1975 ed il 1984 ha fatto salire la temperatura dell’acqua della grotta a un livello tale che da allora non è stato più possibile fare il bagno.

Il prossimo obiettivo del nostro Tour Islanda Senza Glutine Mývatn è l’area geotermica di Námaskard, un’altro paesaggio unico per le sue caratteristiche geotermiche con sorgenti di fango solforico e sfiati di vapore.

Praticamente una distesa di fumarole, sorgenti termali con emissione di acidi ed è infatti proprio questo il motivo per il quale non trovate vegetazione, la costante emissione di questi acidi non consente la vita vegetale.

In compenso la presenza di minerali colorati offre una visione del sito straordinaria, un paesaggio che vi toglierà il fiato. Vi consigliamo di non trascurare questa tappa nel vostro itinerario.

Islanda Senza Glutine Mývatn

Ed ancora fango, sorgenti termali, sbuffi bollenti e Caldera Krafia

Anzi estendete la vostra visita anche al campo geotermico di Hverir, immediatamente dietro quello di Námaskarð, avrete l’impressione di aver raggiunto Marte, tra fango bollente, sorgenti termali e camini sonori vi troverete in una location straordinariamente unica, fate molta attenzione le temperature di fango e fumarole raggiungono anche la temperatura di 200 gradi Celsius.

La nostra ultima tappa del programma Islanda Senza Glutine Mývatn, prima del caldo bagno rilassante alla laguna Jarðböðin við Mývatn, è tra circa 10 chilometri alla Caldera Krafia.

Posizionata sul bordo delle placche tettoniche eurasiatica e americana, è un’area vulcanica ancora attiva.

Consigliamo di non perdere l’area della centrale geotermica di Krafla Leirbotn, quella di Víti Maar (cratere vulcanico con un lago) e Leirhnjúkur, questo è un posto in cui passeggiare per analizzare questa bellissima lava ancora calda.

La zona è molto colorata, un’area vulcanica attiva con bellissime formazioni e una vista straordinaria. Consigliamo di prendersi il tempo necessario per visitare i campi di lava di Leirhnjúkur.

La meritata Laguna

Ed infine, dopo un’intensa giornata, sulla strada che ci riporta in struttura ci fermiamo alla laguna Jarðböðin við Mývatn, più popolarmente conosciute come Terme naturali di Mývatn.

È necessario aggiungere, che in qualsiasi periodo dell’anno viaggiate in Islanda, è sempre utile avere al seguito costumi ed asciugamani, perchè le occasioni per immergersi in calde lagune sono diverse.

Immergersi in queste nuvole di vapori è sempre molto salutare sia per la mente che per il corpo, come già detto possono essere utilizzate in tutte le stagioni, i benefici effetti dei minerali, silicati e microrganismi geotermici che ci arrivano dalla terra, miscelati alla calda acqua non badano alla stagionalità.

Naturalmente questi posti sono anche organizzati per il noleggio di questi oggetti, ma forse non tutti sono propensi per questo tipo di soluzione. La giornata è stata intensa ma decisamente interessante con posti e luoghi che difficilmente dimenticheremo.

Il nostro Tour Islanda Senza Glutine Mývatn termina qui, distrutti ma soddisfatti rientriamo al Farm Resort a Vogafjòs in tempo per cambiarci ed essere pronti per la cena, che gradiamo particolarmente, evidentemente anche per la intensa giornata trascorsa in giro per siti unici.

A domani…nel prossimo post

A presto Linda & Antonio

Gli articoli dello stesso viaggio già pubblicati:

Primo Giorno: Islanda Senza Glutine Keflavik
Secondo Giorno: Islanda Senza Glutine Costa Meridionale
Terzo Giorno: Islanda Senza Glutine Costa Meridionale Orientale
Quarto Giorno: Islanda Senza Glutine Fiordi dell’Est
Quinto Giorno: Islanda Senza Glutine Altopiani del Nord
Sesto Giorno: Questo Articolo 
Settimo Giorno: Islanda Senza Glutine Akureyri
Ottavo Giorno: Islanda Senza Glutine Fiordi dell’Ovest
Nono Giorno: Islanda Senza Glutine Látrabjarg
Decimo Giorno: Islanda Senza Glutine Snaefellsnes 
Undicesimo Giorno: Islanda Senza Glutine Reykjavik

Qui trovate invece le nostre soluzioni relative alla Destinazione Islanda naturalmente tutte Gluten Free

Dai un’occhiata agli altri post:
Islanda Senza Glutine Reykjavik

Islanda Senza Glutine Reykjavik Eccoci di nuovo, freschi e riposati, pronti per una nuova ed affascinante avventura tutta cittadina. La Read more

Islanda Senza Glutine Snaefellsnes

Islanda Senza Glutine  Snaefellsnes La intensa giornata di ieri non ci ha consentito di dire qualcosa sulla location del nostro Read more

Islanda Senza Glutine Látrabjarg

Islanda Senza Glutine Látrabjarg Come accade ormai da diverse settimane, questo è l'articolo che segue il tour di ieri: Islanda Read more

Islanda Senza Glutine Fiordi dell’Ovest

Islanda Senza Glutine Fiordi dell'Ovest Giunti all'ottavo giorno del nostro viaggio siamo consapevoli che i due terzi del nostro Tour Read more