Seleziona una pagina

Caput Mundi anche Gluten Free, ebbene si, Roma Senza Glutine è una importante Capitale Gluten Free: pizza, pasta, dolci e gelati ovunqu

L’offerta è veramente importante e diffusa, un paradiso per i Celiaci che hanno bisogno di mangiare Senza Glutine.

L’Associazione Italiana Celiachia ha festeggiato i suoi 40 anni di attività nel 2019. Nei quattro decenni ha effettuato un lavoro immane ed indispensabile.

Tra le tante attività implementate ed andate a regime da molti anni vi è il network AFC (Alimentazione Fuori Casa).

Questa attività ha consentito ad oggi di “Certificare” 4206 esercizi e servizi per celiaci su tutto il territorio nazionale, dunque un generoso grazie va soprattutto all’AIC (Associazione Italiana Celiachia)

 

Oggi è decisamente meglio di qualche decennio fa

Ed oggi, possiamo affermarlo con certezza, essere celiaci in Italia, diversamente da quanto pensano alcuni colleghi poco informati, non significa dover sacrificare la qualità del cibo in alcun modo.

Anzi è sempre (per fortuna) più possibile avvicinarsi ad una cucina gourmet Senza Glutine, come abbiamo già avuto modo di vedere in questo blog.

Non si tratta di fare solo una mera selezione ed eliminare le parti contenenti glutine.

Ma creare un pasto, così come avviene per quelli contenenti Glutine, che sia Gourmet, locale, tradizionale, ecc.

Insomma fare un’esperienza Senza Glutine preparata in modo sicuro in modo da condividere attraverso la cucina la cultura con tutti coloro che devono mangiare Senza Glutine.

Tutto ciò a Roma è particolarmente semplice, si può essere Gluten Free 100%, ma andiamo a vedere come.

Il fine settimana Senza Glutine

Vi sottoponiamo il programma Roma Senza Glutine preparato per i nostri clienti milanesi Betty e Marco, che ringraziamo fin da ora per i riscontri e l’aiuto fornito.

D’altra parte alcuni servizi, come gli alberghi, vivendo e lavorando a Roma, non abbiamo la possibilità di utilizzarli personalmente.

Mentre per tutti gli altri servizi abbiamo avuto modo, anche se in momenti diversi, di valutarli personalmente e riscontrare i feedback ottenuti dai nostri clienti.

Arrivano con un volo da Milano all’aeroporto di Roma Fiumicino, un volo nazionale molto rapido, non hanno quindi alcuna necessità di utilizzare i servizi per celiaci dell’aeroporto di Fiumicino, ma se fosse necessario, per altre soluzioni, ce ne siamo occupati in questo articolo.

 

L’albergo Gluten Free

Arrivano per l’ora di pranzo in tempo per fare il check inn in albergo, posizionato in una location strategica per muoversi, almeno in parte, anche a piedi.

La soluzione per il soggiorno è anche ben collegata alla rete metropolitana della città ed al servizio pubblico di superfice. E’ una  struttura che fa parte del network AFC (Alimentazione Fuori Casa) di AIC (Associazione Italiana Celiachia).

Siamo nel quartiere Monti, in aderenza a quello dell’Esquilino ed attaccato alla Roma dei Fori Imperiali

E’ anche il quartiere delle gallerie d’arte e delle vinerie, ma anche quello che include e comprende il vecchio quartiere “Sub Urbe” (la suburra), il quartiere malfamato che tutti in qualche modo frequentavano (anche in incognito).

Non è a caso la terza città più visitata d’Europa, anche noi italiani restiamo affascinati dal ruolo che Roma ha avuto nella storia del mondo, quindi con un fine settimana non possiamo che fare un assaggio molto superficiale della Città Eterna

 

La gelateria Gluten Free del quartiere

Il viaggio si è svolto nella primavera dello scorso anno, abbiamo quindi suggerito ai nostri amici di fare subito una visita alla Gelateria Fata Morgana, a pochi passi dall’albergo.

Dunque fatto il check – inn via da fata morgana, un posto unico, dove, anche chi non ha proprio un trasporto per il gelato cederà e si lascerà “trasportare”.

Tutti i prodotti sono Senza Glutine e  troverete soluzioni  per tutti i gusti , un posto in cui non ci si può non andare.

Inutile aggiungere che è un locale che fa parte del network AFC (Alimentazione Fuori Casa) di AIC (Associazione Italiana Celiachia) e che la stessa titolare Maria Agnese è una diagnosticata celiaca.

L’esperienza che si riesce a fare in questo posto è unica, è quindi decisamente consigliata.

 

Il Foro romano e la gastronomia romana Senza Glutine

Il programma Roma Senza Glutine prevede a questo punto l’incontro con la nostra guida specializzata per portarvi ai fori imperiali.

Ed il pomeriggio a questo punto è completamente impegnato. Il sito è immenso e richiede impegno, interesse e determinazione per arrivare alla fine del tour.

Cosa che i nostri viaggiatori fanno, come accade sempre nei loro viaggi, per poi meritarsi come giusta ricompensa una serata da “Voglia di Pizza” in centro.

Innumerevoli soluzioni Gluten Free

Un posto che vi consigliamo di visitare in cui trovate una vastissima scelta di soluzioni Senza Glutine, se necessario, anche Senza Lattosio.

E non parliamo solo di pizza, dall’antipasto al dolce Senza Glutine c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Naturalmente senza trascurare le necessarie birre Gluten Free. Il locale fa parte del network AFC (Alimentazione Fuori Casa) di AIC (Associazione Italiana celiachia).

La giornata è stata lunga ed impegnativa, ma di grande soddisfazione per i nostri viaggiatori celiaci che quindi rientrano in albergo, non prima di aver fatto una capatina a Piazza Navona, non lontana dal ristorante.

 

I rioni campo Marzio e Pigna Gluten Free

Dopo la colazione Gluten Free in albergo i nostri viaggiatori si preparano per incontrare la nostra guida.

La seconda giornata del programma Roma Senza Glutine prevede infatti di incontrare la nostra guida specializzata a Piazza di Spagna e quindi sviluppare il programma della giornata attraverso il rione Campo Marzio e Pigna per completare con la visita al Pantheon.

Terminate le visite, ed in prossimità dell’ora di pranzo i nostri amici si fermano da Pantha Rei, a pochi passi dal celebre monumento romano.

Una cucina romana Senza Glutine e Senza Contaminazione, una buona soluzione per i viaggiatori celiaci dove si ha certezza di avere attenzione per i piatti Senza Glutine.

Il Pantha Rei è parte del network AFC (Alimentazione Fuori casa) di AIC (Associazione Italiana celiachia)

 

Villa Borghese: il cuore verde di Roma

Dopo pranzo, il programma Roma Senza Glutine, studiato per la visita dei nostri viaggiatori celiaci milanesi prevede la visita in autonomia di Villa Borghese, 80 ettari di verde nel cuore della città.

Suggeriamo ai nostri viaggiatori il percorso naturalistico  Primavera a Villa Borghese.

Attraverso il quale si può raggiungere lo spettacolare albero di canfora (Cinnamomum Canfora) proveniente dall’Asia alto circa 50 metri, i cipressi calvi (Taxodium distichum) e tante altre specie vegetali ed animali.

Nella stessa area è possibile imbattersi nell’albero più antico albero della Villa:

un leccio (Quercus ilex), ed al maestoso cedro del Libano (Cedrus libani), piuttosto che la quercia da sughero (Quercus suber),

Naturalmente le occasioni da cogliere  in questo contesto naturale unico sono diverse e possono organizzarsi in ragione dell’interesse del viaggiatore stesso.

Non basterebbe una settimana per cogliere tutti gli aspetti della Villa:

dagli Edifici agli Arredi Architettonici, dalle Fontane ai Giardini, dagli Ingressi Monumentali ai Monumenti Celebrativi, dal Parco dei Musei al Deposito delle Sculture di Villa Borghese per finire alla consistente presenza di Accademie ed Istituti di Cultura.

Non è difficile comprendere che bisogna assolutamente scegliere in ragione degli interessi e delle necessità dei viaggiatori per determinare una tempistica reale ed in linea con la permanenza in città dei viaggiatori stessi.

Terminato il Percorso naturalistico i nostri viaggiatori raggiungono la terrazza del Pincio per cogliere una delle vedute più belle di Roma e poi raggiungere Piazza del Popolo prima e successivamente Via del Corso.

Per chi ne avesse la necessità in via Laurina, praticamente su via del Corso, si trova uno dei punti vendita di Fatamorgana, la gelateria che i nostri amici hanno già avuto modo di valutare ieri nel punto vendita del rione Monti, si può cogliere l’occasione per approfittarne.

 

Una importante esperienza gastronomica Senza Glutine

I nostri viaggiatori evitano questa sosta per effettuarne una nuova e tutta da scoprire, attraversando il Tevere raggiungono, ormai all’ora di cena, Mama Eat LAB a Borgo Pio.

Napoletani di nascita, romani di adozione, propongono un nutritissimo  menù di tradizione napoletana e romana, naturalmente anche nella versione Senza Glutine e Senza Lattosio. Le cucine sono rigorosamente separate

Abbiamo già visto in un nostro precedente articolo come a volte vi è necessita di avere questa disponibilità per viaggiatori celiaci.

Il ristorante è parte del network AFC (Alimentazione Fuori Casa) di AIC (Associazione Italiana Celiachia) 

L’esperienza in questo è decisamente singolare, la disponibilità del menù offre qualsiasi possibilità di scelta. Da non perdere in un viaggio a Roma Senza Glutine.

L’impegnativa giornata impone ai nostri viaggiatori il rientro in albergo.

 

Musei vaticani Gluten Free

Il programma Roma Senza Glutine preparato per i nostri viaggiatori il terzo giorno prevede la visita della Cappella Sistina in Vaticano.

Pertanto dopo la colazione senza effettuata in albergo, con un trasferimento in metropolitana raggiungono l’ingresso dei Musei Vaticani dove li aspetta Giulia la nostra guida specializzata.

La visita, anche se ripetuta, (i nostri viaggiatori avevano già visitato i Musei e la Cappella) è sempre estremamente interessante. Ed anche questa volta il riscontro dei nostri viaggiatori con smentisce la nostra tesi.

In questo caso i nostri viaggiatori effettuano la visita completa della durata di circa quattro ore, per cui in prossimità dell’ora di pranzo rientrano in prossimità dell’albergo per pranzare presso La Gallina Bianca,.

Un Ristorante Pizzeria Bisteccheria certificato da AIC (Associazione Italiana Celiachia), la cui offerta Gluten Free è decisamente importante:

dagli antipasti alle paste, dalle grigliate alle insalatone, dalle pizze alle focacce, dai fritti alle bevande. Un posto che merita senza alcun dubbio una visita e/o anche più di una visto il ricco menù Gluten Free.

 

Il cannolo Senza Glutine al volo 

Il Viaggio dei nostri amici volge al termine, a pochi metri dal ristorante ritirano il bagaglio in albergo e si avviano verso la Stazione Termini che garantisce un collegamento espresso su ferro con l’aeroporto.

Non prima di aver ritirato dei cannoli Senza Glutine presso La Pasticciera (fate attenzione il locale rimane chiuso di domenica).

Un posto in cui bisogna andarci non solo per i cannoli ma anche per tutta la parte di salato che offre, solo ed esclusivamente Senza Glutine.

Tre giorni a Roma Senza Glutine terminano qui, se avete trovato interessante ed utile l’articolo condividetelo pure sui vostri social attraverso i pulsanti che trovate in alto a sinistra, se invece avete domande curiosità o richiesta di informazioni scriveteci pure che vi risponderemo rapidamente.

 

Distribuzione prodotti Senza Glutine a Roma

Naturalmente, se necessario, i prodotti privi di glutine a Roma sono distribuiti attraverso diversi canali:

quelli della grande distribuzione innanzitutto, tutti hanno un reparto, un corner, uno spazio ad essi dedicato. Le catene che però hanno una maggiore disponibilità di scelta di tali prodotti sono: Coop; Conad e Carrefour.

Non mancano quelli specializzati, Celiachiamo è uno di questi, con diverse sedi, in effetti è anche uno dei primi negozi di questo tipo della Capitale. C’è comunque anche L’isola celiaca, con diversi punti vendita a Roma e non solo

 

A presto Linda & Antonio

Dai un’occhiata agli altri post:
Venezia insolita Senza Glutine
Venezia insolita Senza Glutine

Venezia insolita Senza Glutine è la parte finale del nostro tour in bici da Torno a Venezia, suddiviso in due Read more

Miti Celiachia e dieta Senza Glutine

Miti Celiachia e dieta Senza Glutine. Esistono molti miti sulla celiachia, sulla sensibilità al glutine non celiaca ("sensibilità al glutine") Read more

Non misuriamo più il Glutine
Non misuriamo più il Glutine

Scomparso per la pandemia? In un articolo di luglio avevamo parlato del sensore Nima e delle capacità di misurare in Read more

Viaggio Gluten Free in Australia

In questo caso, prima ancora di parlarvi di un Viaggio in Australia, che faremo in uno dei prossimi articoli, vi Read more