Seleziona una pagina
+393392914239
Le insidie, i consigli utili e le attenzioni da porre

Viaggiare in aereo è una di quelle situazioni in cui il celiaco deve essere più attento che mai. I ritardi dei voli, gli imprevisti, possono significare attese inaspettate in aeroporto circondato da fast food e negozi di ogni genere dove il celiaco può acquistare un pasto purché sia un pasto sicuro naturalmente.

Purtroppo non tutti i posti che si definiscono tali lo sono!

Questo è solo uno dei motivi per il quale nel nostro programma di viaggio riceverete anche le eventuali disponibilità di offerta di menù Senza Glutine che troverete negli aeroporti che utilizzerete durante il viaggio. Naturalmente vi forniremo la nostra “carta ristorante senza glutine” nella lingua del Paese in cui vi trovate per rendere agevole il vostro rapporto con il personale del ristorante, Fast Food, ecc.

Oggi è un pò meglio

Fino agli anni novanta il problema era soprattutto ignorato, non solo negli aeroporti ma anche dalle compagnie aeree e dagli equipaggi: erano pochissime quelle che offrivano un pasto Senza Glutine. Poi, piano piano, sono aumentate, ma con menù orribili, e decisamente discutibili, sia sotto il profilo del gusto che della più importante contaminazione.

Solo negli ultimi dieci anni le cose sono sostanzialmente cambiate, e sono cominciati ad essere disponibili più alternative per celiaci, ma ancora oggi bisogna fare molta attenzione, dando per assunte tutta una serie di informazioni che poi risultano essere non corrette.

Anche perché evidentemente non possiamo scendere e cercare un altro ristorante visto che, probabilmente, stiamo viaggiando a più di 850 km/h ed a circa 10.000 metri di altitudine.

Un primo importante consiglio è quello di controllare sempre che sul coperchio del vassoio ci sia scritto GFmeal (GFML) e non altro.

Neppure la dicitura Low Gluten va bene. Infatti indica che i prodotti sono a basso contenuto di glutine ma non privi di glutine.

Al momento non vi è alcuna soluzione incrociata

Diciamo anche subito che, almeno al momento, non risultano essere disponibili soluzioni incrociate: se sei celiaco e vegetariano, puoi solo chiedere una delle soluzioni e/o entrambe ma sono naturalmente separate.

Oggi possiamo comunque dire che sia compagnie che equipaggi sono abbastanza informati in merito alla patologia ed alle sue necessità essenziali, anche se non è sempre semplice e chiaro ottenere un pasto speciale e dunque avere certezza che questo sia disponibile a bordo.

Infatti quando inoltriamo tali tipi di richieste per i nostri clienti, all’ operazione telematica facciamo poi seguire sempre una conferma ed un confronto con i responsabili della compagnia per avere certezza che la richiesta sia andata a buon fine.

E’ necessario, una volta in cabina, avvertire il personale di bordo (anche se informato) che avete ordinato un pasto speciale, che deve essere privo da contaminazioni accidentali.

In verità la maggior parte delle politiche delle compagnie aeree non afferma in modo inequivocabile che tutti gli ingredienti utilizzati nell’opzione pasto senza glutine siano elaborati in strutture che non gestiscano anche il grano. Infatti non sono in grado di garantire al 100% contaminazioni.

Puoi approfondire questo aspetto nel nostro articolo relativo alla contaminazione

I vettori, quali scegliere.

I vettori che ad oggi (al momento in cui scriviamo l’articolo) offrono un pasto Senza Glutine (GFML) risultano essere le seguenti:

Aer Lingus; Aeroflot; Aerolineas; Aeromexico; Air Canada; China; Europa; France; India; Italy; New Zeland; Pacific (Fiji Airways); Tahiti Nui; Alaska Airlines; Alitalia; All Nippon Airways; American Airlines; Asiana; Austrian Airlines; Avianca; British Airways; Brussels Airlines; Catay Pacific; China Airlains; Condor; Delta; Egypt Air; El Al Isreal Airlines; Emirates; Ethiad Airways; Eurowings; Eva Airways; Finnair; Gul Air; Iberia; Icelandair; Japan Airlines; Korean Air; Kuwait Airways; Lan Airlines; Lufthansa; Norvegian; Olympic Airlines; Philippine Airlines; Quantas; Quantas Airways; Qatar Airways; Royal Air Maroc; Sas; Sata; Singapore Airlines; South African Airways; Swiss International Airlines; Thai Airlines; Turkish Airlines; United Airlines; Virgin America; Virgin Atlantic; Westjet.

Ogni vettore ha la propria politica di prenotazione e dunque  tempi e modi che non sono tutti uguali e che non utilizzano gli stessi sistemi.

E’ quindi opportuno fare sempre un riscontro successivo ed avere conferma e  in alcuni casi risulta fondamentale contattare la sede della compagnia in modo da avere un riscontro sicuro.

Un ultimo consiglio utile è relativo agli snack e/o cibo che potete portare nel bagaglio da cabina.

Negli aeroporti, in relazione alla stringente normativa in vigore sulla sicurezza, i controlli sono molto rigidi.

Anche in relazione alla presenza di cibo Gluten Free in moltissimi aeroporti, e tendono a non far “passare” cibo ai controlli di sicurezza, in alcuni casi, trattandosi di un regime dietetico speciale e mostrando il certificato di diagnosi della patologia, si riesce a portare a bordo qualche snack.

Verificare sempre prima

Prima di effettuare questa operazione è comunque necessario contattare la compagnia aerea per verificare che questo procedimento sia valido sia in andata, visto che il certificato è del medico del paese di appartenenza, sia al ritorno.

Ci sono testimonianze di viaggiatori celiaci, non  clienti ma per questo motivo lo sono diventati, che si sono trovati in difficoltà proprio al ritorno da un Paese e hanno dovuto abbandonare i prodotti senza glutine in aeroporto.

Magari suggerendogli di portare in viaggio un certificato medico tradotto in inglese avrebbero risolto il problema

In conclusione…

Tutti i controlli e le azioni sopra descritte sono parte integrante del nostro lavoro, pertanto non ve ne occuperete.

Rivolgetevi a noi per l’organizzazione del vostro viaggio infatti nel programma troverete tutte le informazioni ed i servizi necessari perché il problema glutine non vi fermi.

Intendiamo la celiachia come un vero e proprio stile di vita, che impone attenzione in qualsiasi aspetto che coinvolge l’attività del viaggio, per questo motivo pianifichiamo con molta cura e attenzione anche il viaggio in aereo perché non sia un viaggio diverso, ma uguale a quello del viaggiatore seduto accanto a voi.

A presto Linda & Antonio